San Pietro Martire

Percorso didattico

“L’azione della scuola si esplica attraverso la collaborazione con la famiglia (art. 30 Costituzione italiana), nel reciproco rispetto dei diversi ruoli e ambiti educativi nonché con le altre formazioni sociali ove si svolge la personalità di ciascuno (art. 2).” (Indicazioni, 2012).

La scuola riconosce la famiglia come prima agenzia educativa, pertanto promuove il suo coinvolgimento sia sotto l’aspetto formativo sia sotto quello partecipativo. Gli incontri che la scuola offre alla famiglia hanno lo scopo di promuovere la comunicazione e la collaborazione per una migliore conoscenza del bambino, di raccogliere gli elementi utili per una più adeguata valutazione della sua personalità e di individuare insieme le vie per una solida formazione.

Colloquio d’iscrizione

Il momento dell’iscrizione alla scuola è la prima occasione in cui la famiglia incontra la scuola. Per questo è offerta a tutte le famiglie l’opportunità di un colloquio con il dirigente. La presenza dei genitori e del bambino permette una significativa conoscenza reciproca. Al colloquio segue la possibilità dell’iscrizione che viene effettuata secondo i termini fissati dal Ministero.

Riunioni di classe

Le assemblee di classe quadrimestrali mirano alla presentazione e alla verifica della programmazione o all’affronto di tematiche specifiche. I momenti assembleari, invece,rivolti ai genitori di più classi, possono riguardare la presentazione di alcuni ambiti disciplinari, le problematiche educative inerenti alla proposta della scuola, alcuni contenuti di formazione per i genitori.

Colloqui Docenti – Genitori

Sono momenti in cui, nel corso dell’anno o per esigenze particolari, genitori e insegnanti verificano il cammino del bambino, il livello raggiunto nell’apprendimento e si confrontano ed aiutano nel rispettivo compito. In ogni momento in cui ce ne fosse richiesta o necessità, i docenti ricevono i genitori su appuntamento. Ogni insegnante ha un orario settimanale di ricevimento.

Metodologia

COOPERATIVE LEARNING
E’ una modalità di apprendimento centrata sul bambino, in cui gli alunni lavorano insieme in piccoli gruppi, il più possibile eterogenei, caratterizzati da una forte interdipendenza positiva tra i membri.
Ogni alunno mette a disposizione del gruppo il proprio sapere e le sue competenze per raggiungere obiettivi comuni, cercando di migliorare reciprocamente il proprio apprendimento.
L’insegnante nel Cooperative Learning perde il ruolo di dispensatore di conoscenza e diventa un facilitatore che propone e organizza l’attività, gestisce i gruppi con adeguate tecniche di conduzione della classe, valuta e verifica i risultati dell’apprendimento.
TUTTI GLI INSEGNANTI SONO FORMATI E OPERANO NELLA PRASSI QUOTIDIANA SECONDO LA LOGICA DEL COOPERATIVE LEARNING

METODO ANALOGICO
Il metodo analogico pone l’attenzione alle immagini interne della mente che lavora in modo intuitivo, per analogie, appunto.
L’obiettivo principale è che i bambini conoscano i numeri ed eseguano i primi calcoli senza preoccuparsi di sapere che cosa sono i numeri e senza bisogno di conoscere il significato delle operazioni aritmetiche.
Il metodo analogico valorizza le capacità intuitive dei bambini.
Lo strumento per imboccare la strada maestra è la linea del 20 che si può usare immediatamente e consente di operare conteggi, addizioni e sottrazioni, che prima di essere algoritmi sono azioni della vita quotidiana.
TUTTI GLI INSEGNANTI SONO FORMATI E OPERANO NELLA PRASSI QUOTIDIANA SECONDO LA LOGICA DEL METODO ANALOGICO

DIDATTICA DIGITALE
Le tecnologie entrano in classe e supportano la didattica, studenti e docenti interagiscano con modalità didattiche costruttive e cooperative attraverso APP da sfruttare come ambienti o strumenti di apprendimento superando l’impostazione frontale della lezione e favorendo una didattica meno trasmissiva e più operativa.

Microsoft office educational
Per realizzare la DAD la Scuola ha scelto lo strumento di Microsoft Teams, che fa parte del pacchetto Office 365 Education. Con questo pacchetto gli studenti hanno accesso a Word, Excel, Power Point e One note, oltre appunto alla piattaforma Teams, che permette ad ogni classe di avere un proprio ambiente virtuale sicuro in cui l’insegnante può caricare materiale, assegnare lavori, fare videochiamate e lezioni online. Con l’avvio del nuovo anno scolastico questa piattaforma con tutti i suoi vantaggi non è stata abbandonata: non solo in caso di classe in quarantena si utilizza per continuare le lezioni online, come lo scorso anno, ma viene anche usata settimanalmente da tutte le classi per svolgere la disciplina di Informati- ca. La scuola san Pietro martire offre così ai suoi alunni la possibilità di imparare bene come utilizzare uno strumento utile per l’apprendimento e per una scuola sempre più innovativa.

LABORATORIO TEATRALE

Dell’anno scolastico 2020 2021 è stato attivato un bel laboratorio teatrale che prevede una prima parte di lavoro sulle emozioni degli alunni; sulla corporeità e sulle relazioni con gli altri. Una seconda parte invece sarà dedicata alla realizzazione di uno spettacolo finale che vedrà coinvolti tutti gli alunni della scuola primaria.

La struttura

Il team